ASSISTENZA PROTESICA

Torna indietro

 

Per ottenere i presidi protesi elencati nell’ apposito nomenclatore-tariffario, occorre presentare presso gli uffici competenti della propria azienda USL la seguente documentazione;

 
  certificato di residenza o autocertificazione;
  documentazione relativa al riconoscimento di invalidità civile;
 

prescrizione del medico specialista della Azienda USL con codice del Nomenclatore relativo alla prescrizione richiesta (se il paziente non è trasportabile richiedere, con impegnativa del medico di base, visita fisiatrica a domicilio);

 

preventivo del laboratorio ortopedico convenzionato al quale l’ utente vuole rivolgersi.

 

Successivamente l’Azienda Sanitaria Locale rilascerà l’autorizzazione alla fornitura dandone comunicazione alla ditta fornitrice e alla persona interessata.

Alla consegna dell’ausilio , l’interessato ha 10 gg. di tempo per effettuare il collaudo presso lo specialista della ASL o a domicilio se le condizioni del disabile non rendono possibile il trasporto.

Forniture successive
E’possibile richiedere una nuova fornitura di ausili o protesi quando sussistono le seguenti condizioni:
 
 

necessità;

 

inidoneità o irreparabilità del precedente presidio;

 

superamento del periodo di tempo previsto dalla data dell’ultima consegna (per i minori di anni 18 non sono fissati limiti di tempo).

 
Altre informazioni:
 
Fra i “presidi per i trasferimenti “ ricordiamo:
 
- il sollevatore;

- Il montascale mobile (per le abitazioni sprovviste di ascensore), il montascale a cingoli (che possono superare in salita e in discesa fino a 10 piani e pendenze fino al 38%), il montascale a ruote può essere richiesto solo nel caso in cui nell’immobile non è possibile installare l’ascensore o servoscala. Qualora venga prescritto un montascale occorre allegare alla prescrizione una relazione tecnica del professionista (geometra, arch., ecc.) che attesti l’impossibilità di istallare l’ascensore o il servoscala Sono inoltre previsti ausili per l’incontinenza riferiti a tutte le patologie e a tutte le necessità.

 
Aventi diritto:
 
  invalidi civili, del lavoro, di guerra o per servizio, ciechi e sordomuti;
 

i minori di anni 18 al fine di garantire un intervento di prevenzione, cura e riabilitazione di una invalidità permanente;

 

i soggetti in attesa di accertamento sanitario che si trovino nelle condizioni di ottenere l’indennità di accompagnamento;

 

i soggetti già sottoposti ad accertamento da parte della Commissione Sanitaria Invalidi Civili ai quali è stata riscontrata una riduzione della capacità lavorativa superiore ad un terzo;

 

i soggetti in attesa di accertamento sanitario (entero-urostomizzati, laringectomizzati, tracheotomizzati o amputati di arto, donne che hanno subito un intervento di mastectomia);

 

i ricoverati in struttura sanitaria accreditata, pubblica o privata, per i quali si certifichi la necessità e l’urgenza dell’applicazione di protesi, ortesi o ausilio prima della dimissione. Contestualmente alla fornitura deve essere avviata la procedura per il riconoscimento dell’invalidità.

 
Agli invalidi del lavoro, protesi, ortesi ed ausili sono erogati direttamente dall’INAIL.
 

L’erogazione dei presidi/ausili, come già accennato sopra, è subordinata al rispetto delle quattro fasi procedurali:

 

- acquisizione della prescrizione protesica rilasciata dal medico specialista dell’ASL o di altro presidio pubblico;

- la concessione, da parte della Ausl di residenza, dell’autorizzazione alla fornitura;

- l’erogazione della fornitura da parte delle ditte convenzionate con il SSN o l’assegnazione diretta del presidio da parte dell’Ufficio protesi dell’Ausl qualora lo stesso sia già disponibile presso la Ausl stessa;

- il collaudo del presidio fornito dalle Ditte, da effettuarsi dal medico specialista che lo ha prescritto.
 

I presidi che si possono ottenere sono quelli previsti dal Nomenclatore Tariffario (D.M. 27/08/1999 n. 332).


ASSOCIAZIONE MARCHIGIANA TRAUMATIZZATI CRANICI “Andrea” ODV
www.associazioneandrea.org
info@associazioneandrea.org - info@pec.associazioneandrea.org
Cell. Presidente 333 3403189 - Segretaria 331 9322792
Sede Legale - Tel. 0733 689322 - Fax 0733 688958 - Apertura martedì h 13.30-14.30
Sede Amministrativa - Tel. e Fax 071 895736 - Apertura lunedì e mercoledì h 10.00-12.00