IL TRAUMATIZZATO E LA RETE DEI SERVIZI
 

Da venti anni svolgo la professione di assistente sociale presso il Centro Ospedaliero di Riabilitazione dell’Istituto S. Stefano di Porto Potenza Picena. Durante la mia attività professionale ho avuto modo di relazionarmi con tante famiglie che, improvvisamente, si sono trovate a dover ri-progettare la loro esistenza a causa di un evento traumatico.
Molte le famiglie che si sono trovate “sole” a dover assistere il proprio caro una volta “tornato a casa” dalla struttura riabilitativa. Le cause? Possiamo chiederle ai diretti interessati, ma credo che alcune di esse siano:

 
  poca informazione di quello che significa “trauma cranico”
  assenza o poca presenza dei servizi territoriali
  non conoscenza dei pochi servizi esistenti nel territorio
  assenza di una rete dei servizi per una presa in carico “comune” del caso
 

la conseguenza di tutto ciò è la solitudine, per cui il famigliare è spesso in difficoltà non solo per la gestione assistenziale, ma anche per il sostegno psicologico che tale gestione richiede.

 

Ritengo importante, proprio per questi motivi, elencare le risorse disponibili e cioè i servizi che possono essere utilizzati nel territorio:

 

Cosa sono i Servizi Sociali territoriali?

 

Si tratta di servizi decentrati sul territorio, che rappresentano il punto di riferimento per la comunità di quel territorio; sono servizi gestiti dall’ente locale (Comune e ASL); operano sulla base della normativa nazionale, regionale e comunale, con la duplice funzione sia di promuovere il benessere e l'autonomia dei cittadini, sia di rimuovere e superare le situazioni di bisogno e di difficoltà che la persona incontra nel corso della sua vita.

 
Chi sono i beneficiari dei servizi?
 

Possono accedere ai servizi tutti i cittadini ma, nel rispetto del principio dell’universalismo selettivo, ispiratore della Legge Quadro di riforma dell’assistenza n. 328/2000, vengono privilegiate le persone con maggiore difficoltà; in particolare la Regione Marche ha individuato come prioritarie nella scala dei bisogni alcune fasce di popolazione, quali anziani, minori, portatori di handicap e famiglie.

Torna su


ASSOCIAZIONE MARCHIGIANA TRAUMATIZZATI CRANICI “Andrea” ODV
www.associazioneandrea.org
info@associazioneandrea.org - info@pec.associazioneandrea.org
Cell. Presidente 333 3403189 - Segretaria 331 9322792
Sede Legale - Tel. 0733 689322 - Fax 0733 688958 - Apertura martedì h 13.30-14.30
Sede Amministrativa - Tel. e Fax 071 895736 - Apertura lunedì e mercoledì h 10.00-12.00